All posts by Katia D'Orta

22Mar/17

Nuove tecnologie e cyberbullismo: incontro gratuito

Il 29 marzo 2017 alle ore 17.30 presso il Teatro Pertini di Orbassano (TO) in via Mulini 1 si svolgerà un incontro gratuito di educazione digitale sul tema “Nuove tecnologie e cyberbullismo”

Come è cambiato il rapporto dei ragazzi con le nuove tecnologie?
A che età ricevono il primo smartphone? Quali sono i social che utilizzano di più?

Queste sono solo alcune domande che abbiamo posto ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Orbassano (TO) durante i corsi di educazione digitale all’interno delle scuole secondarie di primo grado di Orbassano svoltisi nell’ambito del progetto “Il lato oscuro del web” .

I ragazzi sono stati formati dalla dott.ssa Katia D’Orta, esperta di privacy e sicurezza digitale che quest’anno è stata affiancata dai ragazzi del Servizio Civile di Orbassano, Piossasco e Rivalta, coordinati dalla Dott.ssa Carmela Siena dell’ufficio comunicazione e promozione della Città di Orbassano.

L’incontro ha lo scopo di analizzare il rapporto tra i ragazzi e l’utilizzo delle nuove tecnologie e di fornire i principali strumenti conoscitivi e tecnici per garantire una navigazione in Internet consapevole, sia su personal computer che su smartphone, con particolare riguardo al fenomeno della privacy in relazione ai social network e alle community.

Scarica la locandina dell’evento

 

 

01Mar/17

Alfabullo: il bullismo raccontato dai ragazzi

Molte volte su questo blog abbiamo parlato dei pericoli della rete: di cyberbullismo, di truffe, di disinformazione e altro. Ma tante volte ho voluto mettere in luce quanto la rete possa essere una risorsa e aiutarci a conoscere delle persone con le quali confrontarsi e aiutarsi in percorsi comuni.

La rete mi ha offerto l’opportunità di conoscere il dott. Roberto Salvato, pedagogista e ormai amico che condivide con me l’obiettivo di aiutare i ragazzi in difficoltà…lo facciamo in modi differenti ma l’obiettivo è sicuramente il medesimo.

Alfabullo: un progetto sul “bullismo” di Roberto Salvato

E’ con una certa soddisfazione, quindi, che oggi voglio parlarvi di “Alfabullo”, un nuovo progetto che ha come promotore Roberto Salvato e che si rivolge ai ragazzi delle scuole secondarie (2° Media),  alle aziende, alle istituzioni e associazioni presenti sul territorio.

Ma cos’è Alfabullo?

E’ un progetto che racconta di bullismo, di cura e di comunità civile.

Ma proviamo a spiegare il progetto con le parole del suo ideatore:

“Alfabullo è il nome del mio nuovo progetto, un progetto che si occupa di bullismo narrato, di costruzione di comunità civile,  di problemi e soluzioni immaginate.

Iniziamo subito col dire che Alfabullo nasce dall’unione delle parole “alfabeto” e “bullo”.

Il bullismo è un insieme di agiti fisici, verbali, tecnologici, “social”.
Il bullismo si manifesta attraverso i più disparati canali .

La mia idea è questa: che sotto ogni atto di bullismo si nascondano dei componenti elementari, come delle “lettere”, che combinati diano luogo alle sfumature più variegate di atti di prepotenza di qualcuno verso qualcun’altro.

Perchè in fondo di questo  si tratta: una forma di potere (presunto) che una persona deliberatamente rivolge contro un’altra persona e che si nutre spesso di un pubblico acclamante.

Oggi ogni nostro “atto” ha un potenziale pubblico mondiale grazie alla rete. Ecco che un gesto di bullismo, filmato e caricato in rete può avere effetti devastanti….ma vale anche il contrario.

Una soluzione, una storia raccontata, può avere il medesimo effetto perchè ha la stessa bocca di “fuoco”.

Volete saperne di più?

Qui troverete il sito di riferimento: www.alfabullo.it
Qui invece la pagina Facebook dove potrete rimanere aggiornati su tutte le iniziative: https://www.facebook.com/alfabullo/

Inoltre vi consiglio di seguire l’intervista di Roberto Salvato su www.radioagora21.com giovedì 2 marzo alle ore 18. Se volete porre delle domande tramite Whatsapp, lo potrete fare al numero 370.1359686.

Infine vi consiglio di dare un’occhiata alle illustrazioni bellissime del progetto a cura di Mariella Pera (http://www.gomtorino.com)

E voi cosa ne pensate? Le vostre osservazioni nei commenti, grazie!

12Gen/17

Privacy e scuola

Una delle parole che sento più di frequente in questa nostra “era digitale” è la parola privacy. Con la diffusione degli smartphone, dei social network e, in generale, della nuova tecnologia, tenere sotto controllo i propri dati personali diventa sempre più complesso.

Cos’è la privacy? Che idea ne abbiamo?

Privacy è una parola inglese che vuol dire riservatezza e fa riferimento al diritto della persona di controllare le informazioni che la riguardano e pretendere che vengano trattati o consultati da altri solo in caso di necessità.

Leggi l’articolo

01Dic/16

Smartphone? Guida per i genitori

Non ci stancheremo mai di dirlo abbastanza: la rete è una risorsa!
Internet è uno strumento e come tale, per ottenere risultati proficui, bisogna utilizzarlo al meglio.
Lo spiego sempre durante gli incontri di educazione digitale rivolti ai genitori e agli insegnanti e mi ritrovo sempre tra persone che o demonizzano o santificano il mezzo.

Leggi l’articolo

Phubbing: un fenomeno in continua crescita

Come sono cambiate le relazioni sociali con la diffusione degli smartphone? Sono migliorate o sono peggiorate?

Sappiamo per certo che per molte persone lo smartphone è diventato uno strumento indispensabile, un mezzo di comunicazione del quale non si può più farne a meno.

Quante volte vi capita di vedere gente che attraversa la strada con lo sguardo rivolto allo smartphone?

E ancora…vi è mai capitato di essere ignorati mentre parlate con qualcuno notando che sta prestando più attenzione al suo cellulare che alla vostra persona?

Leggi l’articolo