La nuova legge sul cyberbullismo: LEGGE 29 maggio 2017, n. 71

Nuove disposizioni a tutela dei minori

Il 18 giugno 2017 è entrata in vigore la legge n. 71/2017 sul cyberbullismo.

Analizziamone i punti salienti:

Per cyberbullismo s’intende si intende qualunque forma di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d’identita’, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonche’ la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto anche uno o piu’ componenti della famiglia del minore il cui scopo
intenzionale e predominante sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo.

Ciascun minore ultraquattordicenne, nonche’ ciascun genitore o
soggetto esercente la responsabilita’ del minore  puo’ inoltrare al titolare del trattamento o al gestore del sito internet o del social media un’istanza per l’oscuramento, la rimozione o il blocco di qualsiasi altro dato personale del minore,
diffuso nella rete internet.

Qualora, entro le ventiquattro ore successive al ricevimento
dell’istanza il soggetto responsabile non abbia comunicato di avere assunto l’incarico di provvedere all’oscuramento,alla rimozione o al blocco richiesto, ed entro quarantotto ore non vi abbia provveduto, o comunque nel caso in cui non sia possibile identificare il titolare del trattamento o il gestore del sito
internet o del social media, l’interessato puo’ rivolgere analoga
richiesta, mediante segnalazione o reclamo, al Garante per la
protezione dei dati personali, il quale, entro quarantotto ore dal
ricevimento della richiesta provvede.

La nuova legge si pone come obiettivo di contrastare il fenomeno
del cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni, con azioni a
carattere preventivo e con una strategia di attenzione, tutela ed
educazione nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di
vittime sia in quella di responsabili di illeciti, assicurando l’attuazione degli interventi senza distinzione di eta’ nell’ambito delle istituzioni scolastiche.

Per consultare interamente la nuova legge: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/06/3/17G00085/sg

Scarica il modulo di istanza:

in formato docx: Modello per la segnalazione reclamo in materia di cyberbullismo
in formato pdf: Modello per la segnalazione reclamo in materia di cyberbullismo

Il modulo deve essere spedito al seguente indirizzo di posta: cyberbullismo@gpdp.it

Per maggiori informazioni: http://www.garanteprivacy.it/cyberbullismo

Cosa ne pensate? E’ utile?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *