Netiquette dei gruppi scolastici di Whatsapp

Whatsapp è un programma di messaggistica istantanea che attualmente conta più di un miliardo di utenti iscritti ed è entrato a tutti gli effetti di diritto nella nostra vita relazionale.

E’ uno strumento sicuramente utile per vari aspetti. Consente il recapito di messaggi immediati, l’invio di materiale multimediale (foto, video, documenti, messaggi vocali…) e consente di effettuare le chiamate.

Leggi l’articolo

Whatsapp: miniguida

Cos’è Whatsapp Messenger?

Whatsapp è un’applicazione di messaggistica istantanea, acquisita nel febbraio del 2014 da Facebook, che è possibile scaricare e installare gratuitamente sul proprio smartphone o dispositivo mobile collegato ad una scheda SIM che consente lo scambio di messaggi di testo o vocali, foto, video e altri contenuti con altre persone che hanno l’applicazione installata e di cui conosciamo il numero di telefono. E’ possibile anche effettuare delle chiamate vocali.

Whatsapp conta, dagli ultimi dati rilevati, un miliardo di persone attive ogni mese.

Leggi l’articolo

12Gen/17

Privacy e scuola

Una delle parole che sento più di frequente in questa nostra “era digitale” è la parola privacy. Con la diffusione degli smartphone, dei social network e, in generale, della nuova tecnologia, tenere sotto controllo i propri dati personali diventa sempre più complesso.

Cos’è la privacy? Che idea ne abbiamo?

Privacy è una parola inglese che vuol dire riservatezza e fa riferimento al diritto della persona di controllare le informazioni che la riguardano e pretendere che vengano trattati o consultati da altri solo in caso di necessità.

Leggi l’articolo

01Dic/16

Smartphone? Guida per i genitori

Non ci stancheremo mai di dirlo abbastanza: la rete è una risorsa!
Internet è uno strumento e come tale, per ottenere risultati proficui, bisogna utilizzarlo al meglio.
Lo spiego sempre durante gli incontri di educazione digitale rivolti ai genitori e agli insegnanti e mi ritrovo sempre tra persone che o demonizzano o santificano il mezzo.

Leggi l’articolo